Il Cittadino di Lodi parla del mio ultimo libro: “Le parole per difenderci” ed.Sonda 20/2/20

Home/Rassegna Stampa, Ultima Ora/Il Cittadino di Lodi parla del mio ultimo libro: “Le parole per difenderci” ed.Sonda 20/2/20

Il Cittadino di Lodi parla del mio ultimo libro: “Le parole per difenderci” ed.Sonda 20/2/20

Condivisioni

Il Cittadino di Lodi parla del mio ultimo libro: “Le parole per difenderci” ed.Sonda 20/2/20

Quando la comunicazione si trasforma in un rischio:la lezione di Cinzia Mammoliti di Caterina Belloni

Spesso siamo circondati da persone che ci causano disagio, tentando di dominarci e sopraffarci. Succede nella vita di tutti i giorni, in famiglia, all’interno di una coppia,nei rapporti di amicizia, tra compagni di scuola o colleghi di lavoro. E poi c’è il capitolo delle “manipolazioni” on line,che arrivano attraverso i post sui social, i messaggi delle persone che conosciamo, le immagini condivise… La comu-nicazione, meraviglioso strumento di contatto tra gli esseri umani, si trasforma in questi casi in un’arma pericolosa, da cui bisogna guar-darsi. Ad aiutarci a evitare i rischi potrebbe contribuire un libro “Le parole per difenderci” scritto da Cinzia Mammoliti, esperta criminologa, considerata una dei massimi esperti italiani in materia di manipolazione relazionale e violenza psicologica. Si tratta di una guida che anzitut-to aiuta a smascherare la comunicazione manipolatoria, di qualunque tipo sia. Le forme, infatti,possono essere moltissime: lunghe pause, bugie, messaggi ambigui. Tutti stratagemmi utilizzati dai nostri “aguzzini”per farci sentire inferiori e per confermare quanto siano superiori a noi. Dopo averli identificati però bisogna anche intervenire per contrastare gli attacchi di queste persone.E il libro di Cinzia Mammoliti fornisce strumenti per riuscirci, quasi fosse un manuale di autodifesa (continua ….. 20200220-CDL-LODI-L57-P37-CULT4)

 

 

Marzo 2nd, 2020|

About the Author:

mm
Laureata in Giurisprudenza nel 1993 con specializzazione in Criminologia, Psicopatologia forense e Psicologia criminale mi occupo di consulenza e formazione dopo aver lavorato per molti anni con donne e minori vittime di violenza.

Scrivi un commento